2 luglio 2022 ore 17:30  –  Africa, il successo dei microprogetti di cooperazione

L’Associazione Bertoni per la Cooperazione e lo Sviluppo è sorta nel 1986 ed è stata riconosciuta come Organizzazione Non Governativa dal Ministero degli Affari Esteri.

L’associazione è nata per iniziativa di numerosi volontari che già affiancavano i Padri stimmatini nella realizzazione di alcune opere in diversi Paesi in via di sviluppo, e che hanno avvertito l’esigenza di aggregarsi e di darsi una autonomia economica e decisionale. L’Associazione è quindi primariamente legata alle opere dei Missionari stimmatini, pur non limitando ad essi il proprio interessamento e sostegno: il peculiare legame è evidenziato nella sua stessa denominazione: S. Gaspare Bertoni, infatti, è il Fondatore dell’Istituto degli Stimmatini.

Omnes…oltre i confini onlus, associazione di volontariato con sede a Bevagna (Pg), da Giugno 2015 inserita nel Registro regionale delle associazioni di volontariato della Regione Umbria.

Lo statuto prevede l’impegno dell’associazione sui territori, attraverso progetti finalizzati alla promozione dei diritti umani e di una cultura di pace e solidarietà, all’aiuto di popolazioni e persone in condizioni di difficoltà e di disagio; all’educazione allo sviluppo e alla diffusione delle conoscenze in campo tecnico – scientifico e culturale, al miglioramento delle condizioni igienico – sanitarie, sociali ed economiche, con particolare attenzione a progetti idrici e all’educazione anche nell’ambito scolastico

3 luglio 2022 ore 17:00 – La lotta ai cambiamenti climatici parte dal territorio dove abitiamo

Gabriele Salari è nato a Roma nel 1974 e vive tra l’Umbria e la capitale. Laureato in giurisprudenza, è giornalista professionista dal 2001. Si occupa di ambiente, natura e scienza.

Insegna al Master in Comunicazione ambientale promosso da Cts e Modus Vivendi. È stato capo ufficio stampa di Greenpeace dal 2001 al 2007 e poi coordinatore dell’area editoriale nell’ufficio stampa del Corpo forestale dello Stato.

Collabora con diverse testate tra cui Il Giornalino, Famiglia Cristiana, La Stampa, Plein Air, Qui Touring; ha pubblicato anche con Touring Editore, Giunti Junior, Gribaudo, Edizioni Era Nuova.

Stefania Proietti consegue la Laurea magistrale in Ingegneria Meccanica, il Dottorato di ricerca in Ingegneria Industriale e un Master di II livello in Gestione dei Sistemi Energetici. Dal 2000 collabora con l’Università di Perugia per attività di ricerca ed è autrice di oltre 50 pubblicazioni scientifiche ed inventrice di brevetti nel settore energetico, relatrice di tesi di laurea e di dottorato di ricerca in ingegneria, coordinatrice di progetti di ricerca e relatrice a convegni nazionali e internazionali. Dal 2007 al 2015 ha ricoperto il ruolo di professore a contratto di Economia nel corso di laurea in Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Perugia. Professore associato di Macchine a Fluido presso il Dipartimento di Ingegneria della Sostenibilità dell’Università degli Studi Guglielmo Marconi di Roma, dove svolge attività di ricerca principalmente nei seguenti settori: mitigazione dei cambiamenti climatici, sostenibilità, analisi del ciclo di vita e Carbon Footprint, energie rinnovabili ed efficienza energetica, mercati energetici e ambientali, sistemi finanziari per la sostenibilità, mercati del carbonio.
Nel 2001 fonda una società di ingegneria che si occupa di progettazione ecosostenibile. Nel 2005 fonda una società, nata come spin-off dell’Università di Perugia, tra le prime realtà in Italia nel carbon management, carbon footprint, carbon offset, tecnologie per la riduzione delle emissioni di gas effetto serra e mercati ambientali. È tra i fondatori di una start-up innovativa nel settore stampa 3D ecosostenibile. È stata Project Manager per progetti di ricerca per lo sviluppo energie rinnovabili nel Mediterraneo e in America Latina.
Dal 2006 partecipa in qualità di relatore alle Conferenze delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici organizzate dall’UNFCCC. Candidata nel 2010 come autore, è revisore esperto del V Rapporto di Valutazione sui Cambiamenti Climatici redatto per le Nazioni Unite dall’IPCC Intergovernmental Panel on Climate Change.

Luca Iacoboni è il Responsabile programmi nazionali di ECCO.

Luca è un economista ambientale che si occupa di cambiamenti climatici ed energia dal 2013. È in ECCO da febbraio 2022.

Ha una laurea in Economia Ambientale e Uso delle Risorse presso l’Università La Sapienza di Roma e un Master in Economia, Ambiente e Sviluppo.

Luca assicura l’allineamento strategico e lo sviluppo di tutto il lavoro di decarbonizzazione nazionale di ECCO. Supporta la strategia di comunicazione e advocacy e gestisce le relazioni con i principali stakeholder, i decisori, i media e gli opinion maker.

Prima di entrare a far parte di ECCO, Luca è stato per 8 anni Head of Climate and Energy per Greenpeace Italia, gestendo campagne sull’impatto dei cambiamenti climatici, le energie rinnovabili, l’efficienza energetica, il phase out di carbone, gas e petrolio, e il disinvestimento dai combustibili fossili, tra le altre cose.

Luca è un esperto e appassionato comunicatore climatico, formatore e attivista che crede nella pace e in un approccio non violento.

Bernardino Sperandio, attualmente sindaco del Comune di Trevi, lavora nell’ambito della conservazione dei beni culturali in qualità di direttore tecnico di una importante impresa di restauro. Da sempre impegnato nella ricerca e studio dei beni architettonici e ambientali dell’Umbria ha pubblicato saggi e libri sull’argomento. Ha insegnato restauro e  diagnostica dei Beni Culturali presso l’Università di Perugia.